martedì 4 agosto 2015

Alessandro Caneschi è il nuovo Segretario comunale del Partito Democratico

Alessandro Caneschi è il nuovo Segretario comunale del Partito Democratico.
La nomina è stata ufficializzata in seguito alla votazione svoltasi durante l’Assemblea Comunale.

“Ho avuto l’occasione in questi anni di partecipare da vicino al mondo politico e associativo di Arezzo. Un mondo che conosco e che mi ha insegnato a lavorare e collaborare ad esperienze collettive, dove la forza non deriva dall’azione del singolo, ma dalla capacità del gruppo di convivere e coabitare all’interno di uno spazio sociale. Con umiltà, metto a disposizione del Partito Democratico la mia esperienza e a breve proporrò una segreteria che spero possa essere la più inclusiva e rappresentativa possibile”.

Di seguito i passaggi principali che tracciano la linea guida del progetto di Caneschi:

“Ho la semplice ambizione di costruire le condizioni per lenire le ferite che si sono aperte dopo la sconfitta elettorale, di garantire un’adeguata azione politica sui temi dell’agenda nazionale, di procedere ad una riorganizzazione territoriale del Partito e, con il gruppo consiliare, di fare un’opposizione dura e responsabile sui temi locali. Se riuscirò in questo intento, avrò ed avremo, tutti insieme, contribuito ad organizzare, nel 2017, un congresso che vedrà il Partito Democratico protagonista della vita della città e attore importante nelle vicende nazionali”.

“Dopo la sconfitta abbiamo il dovere, in nome di chi ci ha sostenuto e ha creduto nel nostro progetto, di fare tesoro
degli errori commessi e di ripartire dalle cose positive realizzate in questi anni, consapevoli di essere largamente il primo partito della città. Sarà fondamentale coinvolgere le tante persone che si sono impegnate in campagna elettorale e valorizzare i contenuti più innovativi presenti nel programma del nostro candidato sindaco. Un programma che costituisce un patrimonio da non disperdere, ma che dovrà essere aggiornato e rilanciato attraverso una serie di incontri che, da settembre, saranno organizzati per riallacciare i rapporti con gli iscritti e la società civile”.

“Il Partito Democratico – continua Caneschi – sarà chiamato ad esercitare un ruolo di opposizione seria e responsabile nei confronti dell’amministrazione comunale. Dovremo presentarci come valida alternativa di governo grazie a proposte programmatiche maturate tramite un confronto propositivo e partecipativo in grado di porre le basi di una nuova coalizione di centro sinistra che possa sfidare la destra per il governo di Arezzo. Così come sarà importante collaborare con gli altri livelli del partito e supportare l’attività del gruppo consiliare”.

“Per realizzare tutto ciò servono passione, impegno, ma anche esperienza e capacità politica. Abbiamo bisogno del contributo di tutti, a prescindere dalle mozioni o aree culturali di provenienza. Abbiamo bisogno di un patto comune che fino al congresso ci permetta di lavorare seriamente per il bene di Arezzo”.

Infine i ringraziamenti a Francesca Lorenzoni “per aver gestito il non facile percorso post elettorale”, a Massimiliano Dindalini “con cui continuerà e si intensificherà la collaborazione già avviata in Segreteria provinciale”, a Elisa Bertoli “per la dedizione profusa nello svolgere il ruolo di Segretaria e per il senso di responsabilità politica dimostrata” e a Matteo Bracciali, “amico che ringrazio per le emozioni che mi ha fatto vivere e che, sono sicuro, rivivremo fianco a fianco all’interno del nostro partito”.

Nessun commento:

Posta un commento