mercoledì 18 novembre 2015

Per costruire il Partito Democratico che vogliamo

Documento scaricabile in formato pdf al seguente link:
http://www.pdtoscana.it/wp-content/uploads/Manifesto-PER-COSTRUIRE-IL-PARTITO-DEMOCRATICO-CHE-VOGLIAMO-20150911-DEF.pdf

Il PD della Toscana ha deciso di offrire il suo importante contributo alla discussione sulla forma del nostro partito, per questo un gruppo di lavoro regionale ha elaborato il “manifesto per il partito del futuro.”, un documento aperto ai contributi di tutti gli iscritti ed elettori toscani e che vuole discutere di una nuova organizzazione che rispecchia i cambiamenti istituzionali avvenuti con la legge Delrio e le successive normative regionali, un modello “a matrice”, con coordinamenti più ampi in cui si discute delle politiche regionali ed altri più piccoli in cui si affrontano le politiche dei servizi; una struttura in grado di coniugare tradizione e innovazione, affiancando alle funzioni classiche del partito nuove forme di partecipazione come tavoli o “focus group” su tematiche specifiche.

Dobbiamo superare le discussioni su partito liquido – partito solido, riteniamo che il PD debba essere ‘semplicemente’ ben organizzato, valorizzando il ruolo degli iscritti e aprendosi all'integrazione con il popolo delle primarie. Di più, dovremmo pensare a un ‘partito Expo’ che sia come un contenitore dove vadano a confluire intelligenze, esperienze e idee, e che sia capace di valorizzarle ed espanderle.

Pensiamo ad un partito reticolare, in grado di garantire la massima partecipazione, a vari livelli, e di selezionare e formare al meglio la futura classe dirigente, trasformando passione e militanza politica in buon governo.

Condivisione, partecipazione e confronto sono quindi le parole chiave del Pd del futuro, per questo è importante il contributo di tutti.

Dario Parrini
Segretario regionale PD Toscana

Antonio Mazzeo
Resp. organizzazione PD Toscana

Nessun commento:

Posta un commento